This is not a cliché.

Ieri
Domani
Ogni giorno una storia
16
Mercoledì
16 Settembre 2020

Giornata internazionale

per la preservazione dello strato di ozono

Olafur Eliasson, Escaped light

Istituita nel 1994 dall’Assemblea generale delle Nazioni unite, la Giornata internazionale per la preservazione dello strato di ozono cade il 16 settembre, giorno in cui nel 1987 si firma a Montréal il Protocollo sulle sostanze che riducono lo strato di ozono. Dopo oltre trent’anni il consumo globale di sostanze che riducono lo strato di ozono è stato ridotto di circa il 98% da quando i paesi hanno iniziato ad adottare misure ai sensi del protocollo di Montreal. Di conseguenza, la concentrazione atmosferica dei tipi più aggressivi di queste sostanze è in calo e lo strato di ozono sta mostrando i primi segni di ripresa. Tuttavia, non si prevede che recuperi completamente prima della seconda metà del secolo. Questo perché, una volta liberate, le sostanze che riducono lo strato di ozono restano nell’atmosfera per molti anni e continuano a causare danni. Resta perciò ancora molto da fare per garantire il recupero dello strato di ozono e attenuare l’impatto delle sostanze che lo riducono sul clima terrestre.

Per chi ancora non lo sapesse, lo strato di ozono è uno strato di gas naturale nella stratosfera che protegge gli esseri umani e gli altri esseri viventi dalle radiazioni nocive ultraviolette (UV) del sole. Sebbene l’ozono sia presente in piccole concentrazioni nell’atmosfera, la maggior parte (circa il 90%) esiste nella stratosfera, uno strato al di sopra della superficie terrestre di uno spessore compreso fra 10 e 50 km. Lo strato di ozono filtra la maggior parte delle radiazioni UV nocive del sole ed è quindi di cruciale importanza per la vita sulla Terra.