This is not a cliché.

Ieri
Domani
Ogni giorno una storia
29
Domenica
29 Marzo 2020

Una domenica con Filone

Filone d’Alessandria, conosciuto anche come Filone l’ebreo, è uomo colto, esponente di spicco della comunità ebraica di Alessandria, nota per la sua sconfinata biblioteca. Nato qualche decennio prima di nostro Cristo Signore, passa la sua vita a studiare e a commentare i testi biblici, di cui è profondo conoscitore. Mente originale, è il primo a interpretare la Bibbia secondo la filosofia platonica e a porsi domande mai banali, alle quali riesce sempre a dare una risposta convincente. Tipo questa: ‘Qual era poi la sublimità della tragedia, se anch’essa era costretta a trattare le passioni umane?’ La risposta è in una condanna netta della passione, autentica fonte di tragedie e disastri. Ed è vero: l’uomo dionisiaco, così come l’uomo snaturato, consumato, sfrenato, fagocitatore di tutto ciò che gli sta intorno, vuole superare la sua passionalità non facendo altro che annegarla in una passionalità suprema, talmente forte che gli fa perdere il senso della personalità. Basta guardarsi intorno per capire come in nome del moto passionale l’uomo sappia combinare autentici sfracelli. E in questa domenica, allora, proviamo a tenerci sopra le passioni, proviamo a trovare il piacere nella virtù, che così tutta la vita sia una festa. Proprio come sostiene Filone d’Alessandria, uomo saggio e illuminato.