This is not a cliché.

Ieri
Domani
Ogni giorno una storia
21
Giovedì
21 Maggio 2020

Quando è l’orto ad attenderci

Quando fuori di Casa ad attenderci c’è un orto, una sensazione di pace ci accompagna verso quella fetta di prato delimitata da un recinto di legno. È un senso di pienezza. Una minima gioia che riempie anima e cuore. L’orto è pura beatitudine. E non importa se c’è il vento, o il sole o le nuvole che accarezzano il cielo. E non importa se la pioggia arriva dalle montagne. L’orto è un piccolo legame con la terra, quando troppo spesso il legame con la terra è spezzato. Qui c’è silenzio, la calma del tempo e il frutto lento scaturito dalla zolla. Sono ore preziose quelle dedicate all’orto perché nel suo prosperare ci suggerisce anche che invertire il senso di marcia di un'economia che sta distruggendo il nostro pianeta è possibile. Come pure coltivare parte del cibo che mangiamo, non sprecare troppo, inquinare un po' meno. Quante cose ci regala l’orto.

Anni e Stefan custodi dell’orto di Casa