Il fascino di questo posto
non sta in quello che c'è
ma in quello che manca.

This is not a cliché.

Novembre 2013

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Ieri
Domani
09
Sabato,
09 Novembre 2013

Educazione

"Molta dell’educazione alle Alpi la facciamo noi albergatori. Qui in Alta Badia e in molte altre zone del Südtirol glialberghi hanno degli ottimi collaboratori, guide alpine, personale specializzato che accompagna gli ospiti in escursioni più o meno impegnative. Ecco, questi ragazzi sono gli insegnanti più efficaci. Amano la natura e trasmettono ai nostri ospiti il loro rispetto e la loro passione per questi luoghi. Bisogna parlare del valore del silenzio e dell'ascolto, come dimensioni fondamentali da recuperare nel tempo libero per riportarle nella propria vita di tutti i giorni. Da anni parlo di un assessorato all’estetica". Così Michil Costa, aedo in terra ladina di quella kindness tanto cara al suo amico Dalai Lama.

Mi sono chiesta spesso se la passione civile di Michil, i suoi instancabili tentativi di opporsi ad un progresso che non esita a sacrificare bellezza e tradizione, non siano un po’ velleitari e finanche patetici, come la lotta contro i mulini a vento di donchisciottesca memoria, tanto più in un’epoca di crisi qual è l’attuale. Lui afferma di essere ottimista quando guarda le Dolomiti, per la pace e la gioia che gli infondono. Quindi è ben determinato a proseguire la sua personale “guerra” contro il “più” (più traffico, più funivie, più discoteche, più stradoni, più suv, ecc.), credendo in un’intelligenza turistica, ovvero in una “filosofia dell’accoglienza” fondata sull’immenso bisogno di lentius profundius soavius che le persone sentono sempre più (magari inconsapevolmente). 

E’ vero, dovremmo ascoltare maggiormente noi stessi, convincerci che un mondo migliore sia possibile, credere nella Bellezza. L’effetto più importante che ne otterremo sarà di risvegliare armonia, foss’anche con un semplice sorriso.

Sonia Sbolzani