This is not a cliché.

Ieri
Domani
28
Martedì,
28 Maggio 2019

I Leoni della téranga

Mi chiamo Yero e sono nato in Senegal. Ovviamente tifo per i Leoni della téranga che in lingua wolof vuol dire ospitalità. E per volontà del destino sono arrivato in questa Casa che dell’ospitalità ne fa un valore. Ah sì, scusate, forse non sapete chi sono i Leoni della téranga. Sono i giocatori che militano nella nostra nazionale. Avete presente il video che ha fatto il giro del mondo con i miei fratelli che ballano sul campo da gioco prima di una partita dei mondiali in Russia? Ecco, nonostante la povertà a noi non manca la spensieratezza. Così come non manca il sorriso e la voglia di vivere. Per trovare una speranza ho camminato a piedi dal Senegal fino alla Libia. E con tutto quello che mi è successo non ho mai perso la voglia di sorridere. Mi piace la campagna e nel fuori stagione faccio il giardiniere a Bressanone. Sempre con il sorriso, ça va sans dire.

Yero, un po’ in portineria e un po’ a L’Murin