Il fascino di questo posto
non sta in quello che c'è
ma in quello che manca.

This is not a cliché.

Ieri
Domani
10
Giovedì,
10 Gennaio 2019

Arte povera

Arte povera
scriveva poesia sublimi
con un mozzicone di matita
trovato tra i rifiuti.
Arte ricca
scriveva poesie banali
con una Waterman
dal pennino d’oro.

Ancora.

Quando il progettista
è povero di idee
spesso usa materiali
molto preziosi.

Chi ha scritto queste semplici frasi è Bruno Munari, uno dei padri del design italiano, artista eclettico, persona speciale, di una semplicità geniale. O di geniale semplicità.

Ps. Tazze e teiere appartengono alla collezione ‘Raccolgo ciò che mi piace’ ideata da Ernesto e disseminata in giro per la Casa, composta da oggetti di vario genere scelti con un criterio combinatorio in bilico fra vita, arte e fantasia.