Il fascino di questo posto
non sta in quello che c'è
ma in quello che manca.

This is not a cliché.

Marzo 2013

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Ieri
Domani
08
Venerdì,
08 Marzo 2013

Un evviva alle donne

A Noi.
Un pensiero particolare dunque oggi va a tutte le donne che quotidianamente si devono misurare nel silenzio e buio di questa società.
A Noi. Che siamo disposte a sognare a lungo per ottenere i nostri obiettivi, che amiamo il romanticismo, le carezze, i pensieri più piccoli, i gesti più ingenui. Noi che abbiamo quell’istinto sottile, che a volte ci fa essere indecifrabili. Semplicemente uniche, dei piccoli segreti per sé.
Noi che amiamo passare ore davanti allo specchio, passeggiare per le vetrine di una città e vestire quel tacco a spillo sottilissimo che ci fa avere un’andatura intrigante, che non lascia indifferente gli uomini, che ammirano incantati l’eleganza e la grazia di noi donne, mentre ci destreggiamo più o meno abilmente, su quei tacchi vertiginosi.
Noi che con i nostri occhi fotografiamo quei splendidi ma così fugaci attimi in cui ci sentiamo abbracciate dall’amore, sperando di mantenerli vivi e colorati per sempre. Noi che crediamo che la luce dei nostri occhi raramente lascerà di brillare, dato che è amore, speranza e spirito puro.
Più dei tramonti, più del primo volo di un uccello la cosa meravigliosa in assoluto è la rinascita di noi donne. Perché quando ci rimettiamo in piedi, dopo una catastrofe, dopo una caduta, normalmente uno dice…è finita. No. Finita per noi donne no. Una donna si rialza sempre, anche quando non crede, anche se all’inizio non vuole.
Viva noi donne che dopo un amore finito, crediamo a un futuro migliore e vediamo in ogni piccola cosa un’immensa voglia e gioia di vivere.
Viva noi donne che non i nostri sogni, quelli belli e quelli un po’ imbarazzanti, quelli brutti e quelli che non racconteremo mai a nessuno, quelli brillati e quelli che resteranno sempre sull’orlo di essere svelati siamo semplicemente uniche, speciali e belle.
Non possiamo però lasciare indifferenti, le discriminazioni e le violenze a cui noi donne siamo ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Un pensiero particolare dunque oggi va a tutte le donne che quotidianamente si devono misurare nel silenzio e buio di questa società.
Mando al cielo una speranza, che ogni donna venga rispettata e amata per il suo semplice essere speciale.

Elisabeth