This is not a cliché.

Maggio 2017

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Ieri
Domani
05
Venerdì,
05 Maggio 2017

La stagione infinita del Berghotel Ladinia

Pranzo e cena tutti i giorni, bar sempre aperto, mercoledì aperitivo con musica dal vivo e per il giorno di apertura una grande festa-cena con 4 chef ai fornelli per farvi sognare in ladino
Dalla fine di maggio agli inizi di novembre: una no stop alquanto eccezionale da queste parti, che garantisce agli ospiti, anche a quelli di passaggio, anche a chi qui vive e lavora, un punto di ristoro e ritrovo sempre disponibile, all’insegna della cordialità più schietta e genuina.
C’è un piccolo albergo nel cuore delle Dolomiti che nonostante gli anni sul groppone è più in forma che mai. Dove lo trovate un posto in tutta la Val Badia che apre dal 24 maggio al 2 novembre senza chiudere mai? Nemmeno per un giorno? E che è in grado di ospitare amici, persone, viandanti, pellegrini, alpinisti, scalatori, ciclisti, motociclisti, amanti del duetto e del parapendio a pranzo e cena ogni giorno della settimana? E che parla ladino come fosse esperanto, e infatti tutti qui si capiscono e s’intendono a meraviglia? Beh, lo trovate solo a Corvara alta, sotto il Col Alt, e il suo nome è Berghotel Ladinia, il locale con la prima licenza per ospitare di tutto il paese che data addirittura 1930. In effetti si tratta di una no stop alquanto eccezionale da queste parti, che garantisce agli ospiti, anche a quelli di passaggio, anche a chi qui vive e lavora, un punto di ristoro e ritrovo sempre disponibile, con tanto Dalla fine di maggio agli inizi di novembre: una no stop alquanto eccezionale da queste parti, che garantisce agli ospiti, anche a quelli di passaggio, anche a chi qui vive e lavora, un punto di ristoro e ritrovo sempre disponibile, all’insegna della cordialità più schietta e genuina. di cordialità e giovialità garantite da gestori e collaboratori che hanno dell’ospitalità un’opinione alta. Come alto è il valore che al Ladinia si dà all’accoglienza, dimensione indispensabile per stare bene da soli o in compagnia. Ed anche se siamo piccoli, ci piace fare le cose in grande. Senza presunzione, s’intende. In grande per chi ci viene a trovare e a passare un po’ di tempo con noi. Andiamo con ordine. Le stanze sono solo 13 quindi va da sé che è meglio organizzarsi con un certo anticipo se qui si vuole dormire, nelle nostre camere di legno scricchiolante con piccolo bagno e acqua dolomitica che scorre dai rubinetti. Il bar è sempre aperto, quindi al mattino si preparano colazioni che fanno il solletico ai prati circostanti con quel buon profumo di pane e brioches appena sfornati, cappuccini fatti con maestria e con un caffè dall’aroma supremo. Al pomeriggio si servono merende con svariati tipi di tè e infusi per poi passare agli aperitivi che sono un inno all’allegria. Infine e ovviamente, la cena. Pochi piatti, d’ispirazione ladina, accompagnati da vini che delimitano l’arco alpino. In fondo il Ladinia è e rimane nello spirito un rifugio di montagna, poche storie. E le cose in grande? Eccole qui, un po’ di calma per favore. In occasione del giorno di apertura, mercoledì 24 maggio, abbiamo organizzato una grande festa-cena, con tanto di musica dal vivo dalle 18 alle 23. Ai fornelli ci sono ben quattro chef che daranno vita a un menu che interpreta in modo originale il gusto per la tradizione. I fab four sono gli chef Andrea Irsara dell’Hotel Grand Ander di Badia, Simon Tirel dell’Hotel Diana di La Villa, Enrico Vespani del rifugio Col Alt di Corvara, Mattia Cantonetti del Berghotel Ladinia. Attenzione però: il tavolo non si può prenotare, un posto alla festa sì. Chi non potrà partecipare alla grande festa non si deve preoccupare più di tanto, perché i piatti dello chef Irsara si potranno gustare fino al 3 giugno compreso, quelli di Simon Tirel dal 4 al 10 giugno e quelli di Enrico Vespani dall’11 al 17 giugno. Insomma, i motivi per fare un salto al Ladinia non mancano di certo. E sono sicuramente motivi molto, ma molto buoni. Sulle attività e iniziative che prenderanno piede nei mesi successivi vi terremo informati, ma quello che possiamo già garantire è che, come ormai consuetudine, ogni mercoledì dalle 18 in poi la musica al Ladinia è rigorosamente dal vivo, con gruppi di musicisti e vocalist provenienti dalla regione pronti a intrattenere gli ospiti durante l’ora dell’aperitivo. Come dire: se il Berghotel Ladinia non ci fosse, bisognerebbe proprio inventarlo. V’aspetun!

Nicolò