Il fascino di questo posto
non sta in quello che c'è
ma in quello che manca.

This is not a cliché.

Dicembre 2012

L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Ieri
Domani
19
Mercoledì,
19 Dicembre 2012

Imitiamo Ischgl, offriamo moto a noleggio

Il consigliere provinciale del Pdl Maurizio Vezzali ha trovato la soluzione per la circolazione delle moto sulle strade di montagna. Per lui l’ideale è quella adottata ad Ischgl, la località più pornoalpina delle Alpi, dove le moto vengono addirittura offerte a noleggio.
Così si risolve il problema del rumore – sostiene in pratica l’esponente del Pdl – perché le moto sono regolari. Ho conosciuto Vezzali, mi sembrò una persona gentile e ragionevole e non riesco a capacitarmi di questa sua proposta fuori da ogni logica. Caro Vezzali, cerchiamo di ragionare. Innanzitutto, sappia che Ischgl ha un concetto turistico basato sulle grandi bevute e il chiasso a tutte le altitudini. Strategie di mercato che funzionano, ma è davvero quello che vogliamo anche in Südtirol Alto Adige? Si potrebbe anche fare, ma poi come potremmo continuare a riempirci la bocca di parole come natura, silenzio, pace e a definirci patrimonio dell’Unesco? Dia un’occhiata ai limiti imposti dalla legge per l’inquinamento acustico. Vorrei solo provare a spiegarle che il rumore è provocato dall’alta velocità e dall’accelerazione delle moto dopo le curve, anche quando sono “regolari”; è un problema al quale va trovata una soluzione, perché quel rumore provoca danni alla nostra salute. Non pretendo che Lei abbia una sensibilità ambientale o si preoccupi della qualità della vita degli abitanti delle valli dolomitiche, ma quando sostiene che le bici elettriche potrebbero essere un boomerang dimostra di essere davvero fuori dal tempo: sono anni che si parla di turismo della bicicletta, di lentezza, di valore del silenzio in montagna; Lei, Vezzali, dov’era?