This is not a cliché.

Ieri
Domani
06
Martedì,
06 Agosto 2019

Luppolo, malto, lievito e acqua: ecco a voi la birra

Era un uomo saggio colui che ha inventato la birra: questo lo sostiene Platone, il pensatore che pone le basi del pensiero filosofico occidentale. Mentre Shakespeare, il più eminente drammaturgo della cultura europea dichiara che una pinta di birra è un pasto da re. Volano parole grosse per questo elisir di convivialità. Del resto è proprio vero che il gusto della birra, la sua schiuma bianca e viva, la sua profondità ramata, fa sì che il mondo sorga all’improvviso attraverso le pareti umide del vetro, ed è subito gioia. In sua compagnia tutto si rasserena, perché la birra è frutto di una mirabile alchimia che si fonda su quattro elementi cardine: luppolo, malto, lievito e acqua. La birra, al contrario del vino, non ha bisogno di sole per maturare: la luna le è ampiamente sufficiente. Chi volesse assaggiarne di ottime e tutte artigianali, può venirci a trovare a L’Murin, che d’estate si è trasformato in Biraria per infondere gioia e allegria.